,

PROGETTI SOSTENIBILI: la qualità in caffetteria premia il lavoro nei campi.

Da anni sentiamo parlare di progetti eco sostenibili piuttosto che di fairtrade di cui non conosciamo le finalità. Proviamo ad evolvere il discorso sotto un altro aspetto. Non sempre i prodotti ecosostenibili sono migliori qualitativamente quindi ribaltiamo il nostro punto di vista: è possibile che la spinta dovuta alle nuove generazioni di professionisti della caffetteria e torrefattori abbia una qualche influenza sul mercato mondiale del caffè? Io penso di si. Proviamo a sviluppare il concetto. Le nuove tendenze nelle caffetterie, spingono il piccolo torrefattore a cercare caffè di qualità elevata, ad un costo ovviamente maggiore che si ripercuote, quindi, su tutta la filiera. Nuovi trend di servizio del caffè, nuova voglia di sperimentare e, per fortuna, nuova attenzione alla qualità del prodotto ed alla cultura, stanno trainando un settore rimasto troppi anni nel cappello d’ombra creato dalle grandi aziende del caffè, che cercano materia prima a basso costo, verso un percorso di crescita qualitativa e culturale che trascina con sé un commercio più equo. Le piantagioni sviluppano tecniche per aumentare la qualità del prodotto, si creano nuovi impianti e soprattutto si fa formazione degli addetti; tutto questo è slancio per un settore cruciale nel panorama economico mondiale. La qualità del servizio in caffetteria premia quindi tutta la filiera del caffè, basti pensare che dentro alla nostra tazzina di espresso, piuttosto che di caffè filtro, c’è il lavoro di centinaia di persone che creano cultura e benessere per tutti noi.

Ricercate sempre la qualità e buon caffè!