Paesi d’origine

Il caffè è espressione del territorio da cui proviene. Altitudine, esposizione, terreno, varietà selezionate, tecniche agrarie, metodi di raccolta e processi produttivi né identificano il valore e l’identità gusto-olfattiva che troveremo nella nostra tazzina.

CARAIBI e CENTRO AMERICA

Territorio caratterizzato in prevalenza da terreni vulcanici con piantagioni situate nelle zone montuose ad altitudini medie che variano tra i 1200 e 1500 m slm, con eccezioni che arrivano fino ai 1700 m slm. I caffè di questa importante zona del mondo sono apprezzati per la loro elevata qualità frutto di una sapiente rivoluzione del settore agricolo.

SUD AMERICA

Territorio caratterizzato in prevalenza da terreni con pendio medio ed altitudini attorno ai 1000-1200 mslm. Le vaste piantagioni del Brasile sono caratterizzate da moderne tecniche di produzione che garantiscono alte produzioni e costanza qualitativa. Il secondo produttore della zona è la Colombia dove tecniche manuali di raccolta ed altitudini maggiori di piantagione forniscono prodotti qualitativamente superiori. I caffè di questa zona del mondo sono apprezzati per il loro facile utilizzo nelle miscele e per la costanza produttiva.

AFRICA

La culla del caffè

Territorio che si divide in due grandi macro aree; la prima ad ovest dove si coltiva principalmente Coffea Canephora (Robusta) caratterizzata dalla foresta pluviale e terre rosse. La seconda ad Est circoscritta ai territori compresi fra Ethiopia, Kenya, Rwanda e Burundi rappresenta la punta di diamante della produzione di Coffea Arabica in Africa e forse nel mondo. Il caffè è coltivato sugli altopiani ad altitudini medie che variano dai 1400 ai 2000 m slm. Tecniche di produzione che nel tempo si stanno evolvendo creano caffè unici per la loro qualità. I caffè di questa zona sono caratterizzati da una elevata acidità con sentori ben riconoscibili di agrumi.

ASIA

Territorio molto vasto che possiamo dividere in due macro zone. La penisola indiana dove le piantagioni sono situate in prevalenza nelle zone montuose a sud e si coltiva sia qualità Arabica che Robusta. Le moderne tecniche di produzione garantiscono prodotti costanti utilizzati spesso per la creazione di miscele. La seconda zona è il sud-est asiatico circoscritto dai territori di Vietnam, Indonesia, Papua Nuova Guinea ed alcune piccole zone produttive del nord Australia. In questa macro area geografica si coltiva quasi elusivamente caffè della specie Canephora utilizzato per il taglio delle miscele.

Al momento questi prodotti non sono disponibili.

Per informazioni contattateci.