La battaglia di Vienna ebbe luogo l’11 e il 12 settembre 1683 e pose fine a due mesi di assedio posto dall’esercito turco alla città di Vienna.

Questa battaglia campale fu combattuta dall’esercito polacco-austro-tedesco contro l’esercito dell’Impero ottomano. Sul campo di battaglia i turchi ottomani lasciarono dopo la loro ritirata, oltre a cannoni, cammelli, cavalli ed oro; molti sacchi di caffè. I comandanti dell’esercito vittorioso non sapendo che farsene di quei sacchi li regalarono tutti al polacco Jerzy Franciszek Kulczycki, che svolse attività di spionaggio trafficando con i turchi in sacchi di caffè, ma in realtà fornendo al comando polacco notizie sulla dislocazione delle truppe turche e sui loro movimenti.