2 Progetti per il sostegno e la valorizzazione delle donne

Sandalj Colombian Woman’s Coffee

Project
 Asociaciòn de Mujeres Cafeteras

Il programma si basa sull’applicazione dei seguenti obiettivi:

  1. Educazione – tutti i minori di 21 anni devono essere inclusi nel programma nazionale di educazione primaria e secondaria.
  2. Accesso alla salute – tutti i lavoratori, braccianti, amministratori e le famiglie delle donne coltivatrici devono essere inclusi nel Servizio Sanitario Nazionale e nel regime con contributivo o sussidiario, a seconda della loro condizione.
  3. Alloggio dignitoso – la piantagione deve includere un piano integrale di sviluppo. L’implementazione del piano non può essere superiore all’anno. Il piano crea e identifica i requisiti minimi sanitari dell’alloggio.
  4. Coltivazione sostenibile – il programma definisce le pratiche che la donna deve realizzare per sostenere un’alta qualità di prodotto con caratteristiche omogenee.

 

Ogni coltivatrice iscritta all’associazione che realizza gli obiettivi previsti nel programma riceve un differenziale pari a 10 centesimi di dollaro per libbra.

Il programma include un fondo di 5 centesimi di dollaro per libbra per opere strutturali, di abilitazione, di finanziamento, per generi alimentari, impulsi sociali.
 Il programma è esclusivo per Sandalj Trading Company.

Acquistando questo caffè aiutate la parità di genere.

BRAZIL – DONAS DO CAFÈ – Fazenda Piedade

 

Il progetto Donas do Café nasce in Brasile, con i produttori, per incentivare le realtà produttive femminili impegnate nella produzione di caffè commerciale, a fare un salto di qualità verso la produzione gourmet e specialty, e ai benefici che i prezzi di vendita superiori possono apportare in termini di stabilità.

l caposaldo del progetto è l’apertura di canali di comunicazione fra le realtà individuate e aziende agricole a conduzione femminile di successo, come Fazenda Piedade.

Spesso le donne sono tagliate fuori da corsi e aggiornamenti, poiché la coltivazione di caffè in zone remote è in molti casi ancora una realtà patriarcale.

Il progetto quindi offre: corsi, mentoring e molto altro, dalle donne, con le donne, per le donne.

La Sandalj è anche una realtà “women-owned” e partecipa con piacere a questo progetto, per condividere con le donas il know-how del proprio reparto qualità.

Questo lotto di Catuaí rosso è frutto di oltre 200 ettari nel Minas del sud. La fazenda è gestita da Olga, vedova del fondatore.